header-newsite1240-400

Benvenuti! | Welcome!

Collelungo - 28 dicembre 1943

Il 28 dicembre di 71 anni fa a Vallerotonda in località Collelungo di Cardito, venivano barbaramente trucidate 42 persone; tra di loro anziani, donne, bambini e quattro soldati allo sbando del disciolto esercito italiano. Dalle testimonianze dei sopravvissuti oggi sappiamo che tale gesto fu compiuto da soldati dell'esercito tedesco. Come ogni anno domani saremo li, alle ore 10:30 insieme a quanti intendono ricordare quel tragico evento ed intendono mantenerne viva la memoria. Per gli approfondimenti storici suggeriamo la lettura di un articolo dell'amico Costantino Jadecola: “L’eccidio di Collelungo – 28 dicembre 1943” http://www.dalvolturnoacassino.it/asp/doc.asp?id=089&p=1&lang=ita che primo fra tutti, qualche anno fa, attraverso la sua pubblicazione "Vallerotonda la strage dimenticata" ha iniziato l'opera di informazione e di sensibilizzazione rispetto ad un evento che fino ad allora era pressoché sconosciuto ai molti.

Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014

Si è concluso lo scorso 18 di giugno 2014 lo Staff Ride organizzato dall’Headquarters Rapid Reaction Corps-France (HQ RRC-FR) che ha avuto luogo nell’area di Cassino e per il quale l’Associazione Linea Gustav si pregia di aver prestato fattiva collaborazione.

Il Centro di Reazione Rapida è un quartier generale certificato dalla NATO con una capacità di comando di un personale di terra, nazionale ed internazionale, compreso tra le 5000 e le 60000 unità. Con più di 400 militari e civili provenienti da 13 differenti nazioni,  il HQ RRC-FR è stazionato a Lille all’interno della ottocentesca cittadella Ex Citadel Stentor conosciuta anche come la «Regina delle cittadelle» e progettata dal famoso Maresciallo di Francia Vauban.

Lo Staff Ride è stato incentrato sullo studio sistematico delle operazioni militari che da gennaio a maggio del 1944 hanno interessato il tratto occidentale della Linea Gustav, ed ha visto la partecipazione di 120 ufficiali che in tre giorni, dal 16 al 18 di giugno, si sono articolati in 18 stage installati nei punti chiave delle battaglie, con un particolare interesse per il settore di Cassino e quello degli Aurunci.   

Per tale importante evento l’Associazione ha fornito fattivo supporto storiografico e logistico sia nelle fasi ricognitive, avvenute in gennaio ed in marzo di questo anno e nel corso delle quali era fondamentale individuare i luoghi in base a criteri di importanza storica ed accessibilità, che durante le esercitazioni di giugno per le quali, anche grazie al supporto logistico ed al raccordo con le istituzioni e realtà locali, tutti gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti con successo. 

Lo Staff Ride si è concluso con un social event privato ed ha avuto luogo nella città di San Pietro Infine coinvolgendo il Sindaco e le autorità militari e governative tra le quali l’Ambasciatore ed il Console francese in Italia. In occasione dell’evento il Presidente dell’Associazione Linea Gustav, Damiano Parravano ha tenuto un briefing descrittivo delle operazioni militari che nel dicembre del 1943 hanno portato alla distruzione del millenario abitato di San Pietro Infine permettendo inoltre l’avanzata alleata verso Cassino.  

Il Comandante della base militare di Ex Citadel Stentor, il Generale Eric Margail, ha pubblicamente espresso il suo personale e particolare apprezzamento per l’apporto prestato dai membri dell’Associazione Linea Gustav sottolineando l’importanza del lavoro di preservazione della memoria storica che essi svolgono con costanza e dedizione in questa parte dell’Italia.

Il Presidente dell’Associazione Linea Gustav, Damiano Parravano si è detto onorato del sodalizio sugellato con una così prestigiosa organizzazione militare internazionale. «Tale collaborazione» ha riferito il Presidente «è stata instaurata sulla base di una approfondita conoscenza del territorio e degli avvenimenti storici che l’hanno interessato tra il 1943 ed il 1944; essa è l’amplia conferma della professionalità e delle capacità dei membri dell’Associazione Linea Gustav su un piano di confronto internazionale. Di ciò siamo profondamente lusingati».

***************

The conclusive part of the Staff Ride organized by Headquarters Rapid Reaction Corps-France (HQ RRC-FR) was held on last 18th June in the area of Cassino.

The Headquarters Rapid Reaction Corps-France is a French headquarters, NATO certified, able to command a national or multinational land component of between 5 000 to 60 000 personnel. With more than 400 military and civilians coming from 13 different nations, HQ RRC-FR is stationed in Lille, within a 17th century citadel called “Ex Citadel Stentor “ also known as « the Queen of the Citadels », designed by the famous French Field Marshal Vauban.

This event was focused on a systematic study of the military operations which took place on the western side of the Gustav line between January and May 1944. It was attended by 120 military officers from different countries, who in three days, from the 16th to 18th June, developed the educational activities in 18 stages which were installed at key points of the battles, with particular interest in the area of Cassino and the Aurunci sector.

For such an important event Associazione Linea Gustav was honoured to provide historiographical and logistic support both for the reconnaissance phase, which was held in January and May of this year (in this first phase it was really important to choose the sites, considering their historical value and their accessibility), and during the Staff Ride. All the fixed objectives were perfectly reached thanks to both our logistic support and the cooperation of local institutions/organizations. The final part of the event was held in San Pietro Infine (CE), and involved the Military Organization as well as international and local authorities, such as the French Ambassador and Consul in Italy and the Mayor of San Pietro. During these events the Chairman of Associazione Linea Gustav, Damiano Parravano, had the privilege of delivering a report describing the military operations which allowed the breaking of the Winter Line and the consequent destruction of San Pietro Infine in December 1943.

The Commander, Lieutenant General Eric Margail, expressed his personal appreciation for the contribution made by the members of Associazione Linea Gustav stressing the importance of their daily work for the preservation of the historical memory in this part of Italy.

The Chairman of Associazione Linea Gustav, Damiano Parravano said to be honoured of this important partecipation and partnership with such a prestigious international military organization.  «Our team» observed the President «was chosen for its vast knowledge of the territory and the historical events connected with the Gustav Line. I’m greatly pleased that it was given wide confirmation of the professionalism, and the abilities of the members of Associazione Linea Gustav on an international comparison plane».

Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014
Staff Ride NATO...
Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014 Staff Ride NATO - Il Rapid Reaction Corps a Cassino, Giugno 2014

OH 2013

L'OBIETTIVO – Con lo scopo di rendere omaggio alla memoria di coloro che combatterono nella Battaglia per la Sicilia durante la seconda guerra mondiale, un piccolo gruppo di cittadini canadesi sta organizzando una marcia di 20 giorni, che segua l’esatto percorso compiuto dalla 1a Divisione di Fanteria Canadese nell’estate del 1943. La marcia, chiamata “Operation Husky 2013, partirà il 10 Luglio 2013 dalla spiaggia di Pachino (SR) e si concluderà nella piazza principale di Agira (EN) il 30 di Luglio 2013.

Due piccoli gruppi di marciatori seguiranno il percorso tenuto allora dai soldati della 1a Divisione di Fanteria Canadese, camminando da Pachino ad Agira. I civili canadesi, i parenti dei caduti e il personale in servizio effettivo, femminile e maschile, sono tutti invitati ad unirsi al nostro viaggio, con intervalli di un gruppo a settimana.

LE CERIMONIE – Il 10 Luglio 2013 a Pachino (SR) si terrà una celebrazione nel luogo dello sbarco delle truppe canadesi, che segnerà l’inizio della nostra marcia simbolica.

Un’altra cerimonia si svolgerà il 30 Luglio 2013 al Cimitero di Guerra Canadese di Agira (EN), seguita dal concerto di una banda di cornamuse che si terrà nella piazza principale del paese. Sarà una ricostruzione storica del concerto eseguito in quel luogo il 30 Luglio del ’43 dalla banda reggimentale dei Seaforth Highlanders, e che allora venne ripreso e trasmesso dalla stazione radio nazionale canadese CBC.

Nel corso della marcia, ogni mattina alle 11:00, si terrà una piccola cerimonia, durante la quale ad un canadese verrà chiesto di leggere un tributo commemorativo per i soldati caduti in quel luogo e in quel giorno 70 anni prima. Gli organizzatori auspicano che ogni tributo ad un soldato canadese venga letto da un partecipante diverso. I cittadini canadesi impossibilitati a presenziare, in particolare i parenti dei caduti, sono invitati a partecipare a queste cerimonie anche telefonicamente. Una preghiera per i caduti, conclusa dal suono delle cornamuse, chiuderà ognuna di queste cerimonie quotidiane.

GLI APPUNTAMENTI

10/07 alle 19:00 PACHINO

11/07 alle 11:00 ISPICA

12/07 alle 11:00 MODICA

13/07 alle 11:00 RAGUSA

14/07 alle 11:00 VIZZINI

15/07 alle 11:oo GRAMMICHELE

16/07 alle 11:00 CALTAGIRONE

18/07 alle 11:00 MASSERIA MANDRASCATE

19/07 alle 09:30 VALGUARNERA CAROPEPE

20/07 alle 11:00 DITTAINO STATION

21/07 alle 11:00 NISSORIA

22/07 alle 11:00 RADDUSA

23/07 alle 11:00 MT SCALPELLO

24/07 alle 11:00 REGALBUTO

26/07 alle 11:00 PIAZZA ARMERINA

27/07 alle 16:00 LEONFORTE – ASSORO

28/07 alle 11:00 CATENANUOVA

29/07 alle 11:00 ADRANO

30/07 alle 09:30 AGIRA

30/07 alle 20:00 AGIRA (CONCERTO)

31/07 alle 14:00 CATANIA

Contatti:

WWW.OPERATIONHUSKY2013.CA

APPROFONDIMENTI STORIOGRAFICI

L’operazione Husky -  articolo a cura di Paolo Sbarbada

OH - Considerazioni finali

 

 

Mercoledì 31 Luglio 2013, dopo la visita al Cimitero di Guerra del Commonwealth di Catania (dove sono sepolti 10 aviatori canadesi) del Ministro della difesa canadese Julian Fantino accompagnato dall’addetto militare il colonnello Tony Battista, si è conclusa con una conferenza,  presso il Museo dello Sbarco di Catania in località “Ciminiere”, “Operation Husky 2013”, una serie di eventi e commemorazioni iniziata il 10 luglio 2013 a Pachino (SR) per ricordare il 70° Anniversario dello sbarco del Corpo di spedizione canadese in Sicilia. In questi ventuno giorni,  parte degli oltre 200 canadesi intervenuti ha marciato per una media di 20-30 chilometri al giorno, sotto il sole cocente dell’aspro ma suggestivo paesaggio siciliano, ripercorrendo simbolicamente i luoghi in cui furono combattute le battaglie 70 anni prima, fra luglio e agosto del 1943, attraversando centri abitati e impervie località come Ispica, Modica, Caltagirone, Valguarnera, “Dittaino Station”, Leonforte,  Assoro, Nissoria, Agira, Monte Scalpello, Regalbuto, Adrano ed altre, fra le province di Siracusa,  Ragusa , Enna e Catania. 

Il culmine della manifestazione è avvenuto presso il Cimitero di guerra canadese di Agira (EN), nella mattinata di martedì 30 luglio, in un suggestivo paesaggio in cima a una piccola collina circondata da qualche pino marittimo,  sullo sfondo il massiccio del monte Etna, e il lago artificiale di Pozzallo.

Cimitero di guerra di Agira – foto aerea. Per gentile concessione dell’Arma dei Carabinieri.

Non è facile poter descrivere e riportare in queste righe la cronaca degli avvenimenti e in particolare le sensazioni vissute in questi giorni. Come membro del Team “OH2013” sono arrivato in Sicilia sabato 27 luglio, e ho vissuto una incredibile esperienza umana che non credevo potesse realizzarsi. Straordinaria è stata la partecipazione della gente siciliana che ha accolto i civili e i soldati canadesi come fratelli, con tanta ospitalità e calore umano così come accadde 70 anni fa, ricambiati a loro volta dai canadesi stessi, commossi e stupiti per tanto affetto.

 

 

Ho visto il lato migliore dell’essere umano esprimersi nei concetti di fraternità, amicizia, stima reciproca e comprensione che hanno permesso la piena riuscita di questo evento di  levatura internazionale. Fondamentale è stato l’apporto delle istituzioni italiane, delle amministrazioni provinciali e comunali e dei massimi vertici militari e civili del governo canadese

 

Operation Husky 2013 in marcia

 presenti alla maggior parte degli eventi e commemorazioni, come il ministro degli Affari dei Veterani del Canada, Julian Fantino , l’Ambasciatore a Roma, James Fox, l’Addetto militare dell’Ambasciata canadese il colonnello Tony Battista, il generale  James Ferron comandante della 1° Divisione di Fanteria canadese, il generale Jonathan Vance sotto capo della NATO “Joint Forces Command” (Commando Vertice Interarma) di Napoli, il generale in pensione Michael Maisonneuve direttore di un prestigioso college militare per allievi ufficiali, oltre alla partecipazioni di Associazioni , enti  civili e militari canadesi, studiosi, ricercatori storici , veterani e familiari dei sodati che combatterono nel 1943. 

Tanti sono stati gli episodi toccanti e significativi a cui ho potuto assistere, accompagnando nelle riprese il regista di RAI STORIA Matteo Berdini.

In particolare vorrei ricordare la testimonianza sempre lucida e appassionata del tenente Sheridan Atkinson  un veterano di 92 anni del “Royal Canadian Regiment” che prese parte all’invasione dell’isola, il quale nonostante l’età avanzata, non ha voluto assolutamente mancare, partecipando a tutti gli eventi commemorativi, sopportando con dignità il sole, le temperature torride e la fatica; assistito amorevolmente  dai suoi attuali commilitoni.

Vorrei inoltre menzionare la cerimonia svoltasi ad Assoro (EN) teatro di una importante battaglia fra i canadesi e tedeschi, dove presso la sala consiliare del comune, è stata consegnato una importante attestato di riconoscimento al Signor Francesco De Marco che 70 anni fa, allora quindicenne, rischiando la propria vita, salvò dall’annientamento un plotone di soldati canadesi del Reggimento “Hastings and Prince Edward” comunicando tempestivamente la presenza di soldati tedeschi.  Attestato che è stato consegnato da un veterano dello stesso reparto che prese parte ai combattimenti del 1943 e dall’attuale comandante del reggimento.  Assai emozionante è stato l’abbraccio affettuoso e prolungato al generale Ferron, da parte di un anziano signore di Adrano (CT) che commosso, in un misto di dialetto siciliano e inglese,  ha raccontato di come la sua famiglia venne aiutata dai soldati canadesi appena entrati in paese nell’agosto del 1943. Ed ancora la toccante e struggente la cerimonia  di commemorazione  al Cimitero di Guerra Canadese di Agira, a cui hanno assistito centinaia di persone tra italiani e canadesi uniti insieme in un grande abbraccio per ricordare i circa 500 soldati canadesi sepolti, che diedero la propria vita per ridare la libertà al popolo siciliano. Dopo  gli inni nazionali, gli onori militari e la deposizione delle corone, è stato chiesto agli intervenuti  di porsi davanti ad ogni lapide e gridare in inglese o italiano “PRESENTE” allo scandire dei nomi dei soldati. Io stesso ho partecipato a questo gesto simbolico ed emozionante. Le lacrime di commozione del Presidente di “OH2013” Steve Gregory, nel discorso di commemorazione ai caduti canadesi, il “Concerto sotto le stelle “ di Agira, magistralmente eseguito dalla banda reggimentale dei “Seaforth Highlanders of Canada” composta da circa 20 elementi che al suono delle cornamuse e al rullo dei tamburi, hanno emozionato le oltre 4000 persone presenti nella piazza principale del paese. Concerto eseguito esattamente nella stessa piazza e con gli stessi brani come 70 anni prima. Infine,  le parole del generale James Ferron, che dopo il concerto ha invitato la popolazione ad unirsi ai suoi soldati  per bere una birra con loro, appello ampiamente accolto, in particolare dai giovani di Agira e non solo, che con i militari  canadesi, in segno di fraternizzazione hanno ballato nella discoteca all’aperto allestita dal comune, fino alle prime luci dell’alba. Un grande merito va alla perfetta organizzazione canadese e italiana di “OH2013” che durante i ventuno giorni  ha permesso lo svolgersi di tutti gli eventi previsti dal programma. Ovviamente i momenti di difficoltà, imprevisti e le incomprensioni non sono mancate, ma grazie alla buona volontà e alla disponibilità di tutto il team, si sono riusciti a superare. In particolare vorrei citare la professoressa Rosalba Scifo di Pachino e il dott. Gaetano Catalano di Agrigento, che hanno avuto il delicato  e non facile compito di curare i rapporti istituzionali fra i comuni e le province siciliane interessate dall’evento facendo da tramite con i canadesi, anche nelle operazioni di trasferimento e assistenza ai marciatori. Come non citare poi l’apporto dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Polizia Municipale dei vari comuni coinvolti, che hanno assicurato l’ordine pubblico, e vegliato sulla sicurezza dei partecipanti per tutta la durata delle manifestazioni, e di tutti i volontari canadesi e italiani, che gratuitamente e generosamente, hanno dato il loro importante contributo.

Tanti i “media” canadesi e italiani che hanno documentato giorno per giorno questi eventi, ricordo in particolare “Tele Latino Network”, la “CBC”  la televisione nazionale canadese, RAI STORIA presente con il regista Matteo Berdini e il suo staff, RAI TRE Sicilia, e tante televisioni, giornali e siti WEB siciliani , che hanno diffuso capillarmente le immagini e i servizi in tutta la regione.

Vorrei ringraziare in particolare mr. Steve Gregory, presidente di “Operation Husky 2013”, e il colonnello Tony Battista Addetto Militare dell’ Ambasciata canadese a Roma, i quali hanno fortemente desiderato la mia presenza per questo importante  evento internazionale, a cui ho avuto l’onore e il privilegio di poter collaborare.

Permettetemi, di concludere queste brevi considerazioni, ricordando il sacrificio di tanti ragazzi canadesi che da migliaia di chilometri di distanza vennero a combattere e a morire nella nostra terra per la nostra libertà, e per questo ne saremo  eternamente riconoscenti.

Partners

SetmmaAbbazia logo MNMOK 

Immagine del giorno

bombardamento-montecassino-15-febb-1944.jpg

ASSOCIAZIONE LINEA GUSTAV

CENTRO STUDI E RICERCHE STORICO MILITARI

Sede Legale: Via Termine Piumarola n.15 - 03030 Piedimonte San Germano (FR)

e.mail: info@gustavline.it; 

website: www.gustavline.it
fax: (+39)06233207015;

Segreteria: (+39)3490634196
pec: associazionelineagustav@pec.it ;

C.F. 91022170608 – P.I. 02795300603 

Facebook

Sostieni l'Associazione Linea Gustav con una piccola donazione



Welcome to ladbrokes sign-up information.

Designed by Gustav Line - COPYRIGHT - ALL RIGHTS © - Reproduction in whole or in part of the contents of this Website is prohibited/forbidden

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

La presente Cookie Policy è relativa al sito www.gustavline.it (“Sito”) gestito e operato dall'Associazione Linea Gustav, con sede in via Termini Piumarola 12, Piedimonte San Germano (FR) - ITALY

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.


La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Tipologie di cookies utilizzati

Cookies di prima parte:

I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

Cookies di terzi:

I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

Cookies di sessione:
I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre Open Source Solutions utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. Open Source Solutions non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; Open Source Solutions a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di Open Source Solutions si applica solo al Sito come sopra definito.

Cookies persistenti:

I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.


Cookies essenziali: 

Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

Cookies funzionali:

Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

Cookies di condivisone sui Social Network:

Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale
Provenienza Open Source Solutions
Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)
Durata Cookie persistente
   
2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Open Source Solutions
Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)
   
3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Open Source Solutions
Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)

Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Open Source Solutions.